Vuoto a rendere: ritorna nei bar e nei ristoranti di tutta Italia

Da oggi ritorna (come 40 anni fa) il vuoto a rendere anche nei bar e nei ristoranti di tutta Italia.

Puoi ricevere dai 5 ai 30 centesimi per bottiglia vuota.

Dopo l’approvazione del decreto sul “vuoto a rendere” (26 settembre 2017), da oggi inizia ufficialmente in tutta Italia la fase di sperimentazione (durerà un anno).

Nei bar, ristoranti e in altri punti di consumo aderenti (riconoscibili da un apposito simbolo) per ogni “vuoto” riportato riceverai indietro una cauzione proporzionale al volume:

  • 0,05€ per lattine;
  • 0,30€ per bottiglie da 1,5lt.

E ciò non dovrebbe portare a un aumento del prezzo di acquisto per il consumatore.

L’obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare i consumatori sull’importanza del riciclo, oltre a diminuire la produzione dei rifiuti.

Fonte | Corriere della Sera

vuoto a rendere

DAI IL TUO VOTO: 1 stella2 stelle3 stelle4 stelle5 stelle (2 voti, media: 5,00 su 5)
Loading...

40 commenti

  1. Quindi si tratta di plastica?

  2. Non ho capito… i bar/ristoranti ti danno sconto di 0,05€/0,30€ se porti bottiglie vuote??

    • :scratch: gia non ho capito neanche io come funziona , sò che all’estero cè direttamente la macchinetta che tu metti dentro le bottiglie o lattine e ti danno i centesimi

  3. Buona serata Omaggini :heart: ed Omaggine :heart:

  4. Ah ho capito….. Vasco Rossi ci teneva tanto a questa cosa. .ahahahah…infatti ha scritto una canzone di protesta sull’argomento e l’ha fatta cantare a Noemi ahahahah la canzone era ” vuoto a perdere” aha ahahahahahah quindi alla fine il canto di protesta di Vasco è stato ascoltato (in mp3 ahahahah) ora finalmente il vuoto sarà a rendere ahahahahah ovviamente ignotatemi :good:
    Ciao Mary grazie buon serata :heart: cmq riguardo al test hai ragione allora sono due gemelli ahahab e Giovanni h deciso di chiamarli Costantino e Daniele in onore dei primi tronisti ahahahah sai quelli troppo belli come Giovanni e che han fatto anche il film “troppo belli” film di “altissimo” spessore ahahahah :wacko:

    • Ciaoooo Mary :bye: :heart: sai già che sono 2 maschietti? Ahahah Sei sicura che sia stato Giovanni a scegliere i nomi? :yahoo: :yahoo: :yahoo:
      Giovanni, chiedo conferma a te, sei d’accordo su Costantino e Daniele? ahahah :yahoo: :yahoo: :yahoo: :yahoo:

  5. io non ho capito.. allora la riciclata da me si fa da oltre vent’anni, sempre più precisa, addirittura con bidoni e raccolta a porta a porta..
    l’iniziativa è nobile dove la riciclata si fa ancora poco e male, ma detto questo, vai al bar e ti danno 5 centesimi??se porti una lattina? o ti danno 5 centesimi a lattina che porti su una consumazione? perchè dai voglio dire, riciclatela da te e non andare per 5 centesimi al bar…cioè da me è inconcepibile, dal momento che le lattine le ricicliamo già e ci sognamo di metterle nel secco!

    • A quanto ho capito, si lascia una sorta di “cauzione” sull’acquisto della bevanda, che varia in base al volume (5 cent per 0,2 L fino a 30 cent per 1,5L), la quale viene poi restituita alla riconsegna del vuoto. Ecco perché al netto non vi è sovrapprezzo per il consumatore se restituisce il vuoto, mentre saprà di pagare di più se non contribuisce alla meccanica del riciclo: qui sta il fattore sensibilizzante.

  6. :yahoo: Anche io non ho capito, se porto 10 bottiglie mi danno 50 cent.? Con questa crisi ci sarebbe la fila fuori al bar con sacchi di bottiglie…

    • Sul Corriere dice a fronte di un precedente acquisto….quindi non con bottiglie acquistate nei supermercati…ma precedentemente nello stesso bar e/o ristorante….almeno questo ho capito io…cmq non è chiara sta cosa neppure a me….bohh

  7. …ah che sciocca scusate, dimenticavo, i nostri politici dicono chr la crisi è finita!!!

  8. è nato un altro mestiere….il “rubabottiglie” :scratch:

  9. Mah.. in effetti anchio ho un po’ di confusione… ha hail rubabottiglia!!!! :yahoo: :yahoo: :bye:

  10. Secondo me è una buona iniziativa, alla lunga potrebbe effettivamente far abituare le persone a pensare in termini di riciclo e risparmio del monouso. Ricordo che dei miei amici, già anni fa (!) raccontavano che in Inghilterra, invece di fare elemosina in denaro ai senzatetto, lasciavano loro le bottiglie o le lattine vuote, così si creava una sorta di “scambio”: la comodità di chi ti libera del vuoto e il guadagno per il povero che andando a rendere tutti i vuoti raccolti, metteva insieme una buona somma :heart: :heart: :heart:
    Elemosina a parte ahahahah era per dire che in altri Paesi più avveniristici, la cosa si fa già fa parecchio parecchio tempo… :good: :good: :good:

  11. 1,5lt….?! Confusa parecchio!
    Non olio, non birra, non passata, non olio…cosa rientra nel 1,5lt? :scratch:

  12. Mah??? Io capisco se questo venisse fatto nei supermercati (all’estero c’è da anni e funziona alla grande)….Ma difficilmente compro bottiglie al bar o al ristorante per portarmele a casa…di solito si consumano sul posto servite in un bicchiere…..boh non ne vedo vantaggi se non per i bar e i ristoranti che si terranno cmq le bottiglie (dei liquidi che ci versano nei bicchieri) e avranno dei rimborsi…ma x noi non riesco a capire come può funzionare…… :wacko: :wacko: :wacko: :wacko: :scratch: :scratch: :scratch: :scratch:

  13. tanti ma tanti anni fa c’era questo “vuoto a rendere” ma perchè al momento di comprare in vetro ti addebitavano un costo che poi logicamente era tutta tua premura fartelo ridare…ma vi parlo del dopoguerra…ahahahah :yahoo: :yahoo: :yahoo:

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

:-) 
:yahoo: 
:good: 
:negative: 
:scratch: 
:wacko: 
:bye: 
:heart: 
:rose: 
B-) 
more...
 

*

Vuoi un avatar personalizzato associato ai tuoi commenti? Segui la procedura su Gravatar!

Hai ricevuto un campione omaggio da noi proposto? Hai vinto ad un concorso a premi o hai sfruttato nel migliore dei modi i buoni sconto? Inviaci la foto!:)